Tutti gli articoli di Monica Triglia

Ci prendono per scemi, e forse lo siamo davvero

La notizia non avrebbe avuto neppure un gran risalto, se non fosse che oggi Massimo Gramellini la riprende nella sua rubrica Il caffè, prima pagina del Corriere della Sera.

Alle 12 del prossimo 3 novembre 65 uomini e donne (65 fino a ieri, ma potrebbero essere di più, per ora non si sa) impiegati nel call center Almaviva a Milano, Lombardia, dovranno presentarsi al lavoro negli uffici in contrada Cutura a Rende, provincia di Cosenza, Calabria.

Continua la lettura di Ci prendono per scemi, e forse lo siamo davvero

3 ottobre, il giorno che ricorda chi è morto in mare

Il 3 ottobre è la Giornata della memoria e dell’accoglienza.

Ricorda quanto è accaduto il 3 ottobre 2013, alle 4.30 del mattino, quando una nave partita dalla Libia si rovescia a meno di un chilometro dall’Isola dei Conigli, a Lampedusa.

A bordo ci sono tra le 520 e le 550 persone.

Continua la lettura di 3 ottobre, il giorno che ricorda chi è morto in mare

Da Lampedusa un appello: trovate chi ha sparato ai cani Teo e Rosetta

Questa è una storia che aspetta ancora un finale.

Arriva da Lampedusa, luogo bellissimo e insieme tragico per le migliaia di migranti che approdano sulle sue coste.

La storia racconta un episodio odioso e crudele. Accaduto ad Alessandra Gianotti che, tempo fa, ha accolto due randagi, Teo e Rosetta.

Continua la lettura di Da Lampedusa un appello: trovate chi ha sparato ai cani Teo e Rosetta

Bosnia, la denuncia di Amnesty: nessuna giustizia per le donne stuprate

Sono passati più di 20 anni dalla guerra che ha devastato la Bosnia e l’ex Jugoslavia tra il 1991 e il 1995 e oltre 20.000 donne sopravvissute alla violenza sessuale, una delle “armi” usate in quel conflitto, non hanno ancora avuto giustizia.

Continua la lettura di Bosnia, la denuncia di Amnesty: nessuna giustizia per le donne stuprate

Dai fenicotteri ai delfini, la grande fuga degli animali dall’uragano Irma

«Se qualcuno ha bisogno un ricovero per il suo gatto, sappia che abbiamo ancora cinque posti. Chiamateci e portatecelo subito. Prima che arrivi l’uragano Irma».
E’ l’appello del Village animal clinic di Palm Beach, in Florida, uno dei tanti che sto leggendo in queste ore sui social, e che le associazioni animaliste americane lanciano per evitare che la gente, nella fuga, abbandoni i propri animali.

Continua la lettura di Dai fenicotteri ai delfini, la grande fuga degli animali dall’uragano Irma