Archivi categoria: Primo piano

Andrea, il clochard che leggeva libri sotto la tettoia del cinema Maestoso

Qui nel quartiere lo chiamavamo Andrea, ma non sappiamo se fosse il suo nome vero. Probabilmente no. Da un anno, o anche di più, aveva “messo su” casa sotto il portone dell’ex cinema Maestoso di piazza Lodi a Milano.

Una bella tettoia ripara due metri quadrati di marciapiede, e lui aveva sistemato lì tutte le sue cose.

Continua la lettura di Andrea, il clochard che leggeva libri sotto la tettoia del cinema Maestoso

Barcellona e l’abitudine al terrore

Non mi abituerò mai agli attentati come quello di oggi a Barcellona, dove un furgone ha travolto volontariamente la folla sulla Rambla, e lo penso in queste ore in cui non si capisce neppure quale sia il numero di vittime e se siano stati arrestati i responsabili.

Non mi abituerò mai a vivere in questo mondo minacciato dal terrorismo, che non è solo quello dell’Isis che ha rivendicato il massacro.

Continua la lettura di Barcellona e l’abitudine al terrore

Ahmad, il ricercatore di Novara condannato a morte in Iran

Voglio raccontarvi la storia di Ahmadreza Djalali che ha 46 anni, è iraniano, ha una bella famiglia e tra una manciata di giorni verrà giustiziato nella prigione di Evin a Teheran. Condannato il 21 ottobre 2017 per spionaggio dopo un processo con due sole udienze.

Continua la lettura di Ahmad, il ricercatore di Novara condannato a morte in Iran

Ezio Bosso e le cose belle che diamo per scontate

Ezio Bosso, pianista e direttore d’orchestra di origini piemontesi, molto apprezzato all’estero e poco conosciuto in Italia almeno fino a ieri sera, è stato ospite della seconda serata del Festival di Sanremo. Il musicista, che vive a Londra e tiene concerti nei più prestigiosi teatri del mondo, è affetto da Sla, una malattia neurologica degenerativa.

Continua la lettura di Ezio Bosso e le cose belle che diamo per scontate